Cureggio | Battistero di San Giovanni

cureggio_battisteroIl battistero di San Giovanni Battista a Cureggio risale almeno al XII secolo, in quanto documenti storici attestano a Cureggio il titolo di Pieve che, per essere tale, doveva avere un battistero, quello esistente o uno più antico, sulle cui rovine è stato poi costruito quello che oggi possiamo ammirare. Nel XV secolo la struttura battesimale viene modificata in oratorio e utilizzata dalla confraternita dei Disciplini dei santi Marta e Giovanni.
L'edificio è in pietra squadrata nella parte bassa e in ciottoli di fiume e inserti in laterizio in quella alta, segno di due fasi costruttive differenti. La struttura ha pianta ottagonale, con apertura sormontata da lunetta su un lato, mentre su altri tre lati, alternate, si aprono delle absidi semicircolari, con monofore, che appaiono leggermente diverse dal punto di vista decorativo, in quanto solo alcune presentano lesene e archetti pensili utilizzati come motivi decorativi.
Internamente si possono notare alcuni resti di affreschi, tra cui la Madonna in trono con il Bambino tra due Santi, risalente al XII secolo.
Al centro del pavimento si può ammirare la vasca battesimale, costruita in due diverse fasi.